mercoledì 30 marzo 2011

Politici indagati

Prendendo come spunto alcune frasi di Cruciani alla zanzara del 24/03/2011 sugli indagati in politica, si spiega come in Italia chi vota per B. riesce a giustificare l'ingiustificabile, ascoltate:



"a me che uno sia indagato non mi interessa"
...
"ma lei vuole la ghigliottina"
...
"le candidature le decidano i magistrati attraverso gli avvisi di garanzia"
...
"ma essere indagati non significa essere colpevoli"
...
"ma è una persona che fa politica da più di vent'anni"

Davvero mi piacerebbe sapere da chi la pensa cosi se la presunzione d'innocenza, quindi non una certezza, debba prevalere sull'interesse collettivo, ovvero essere amministrati da persone di specchiata onestà:
Art. 54
"I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge."
perché chi ha l'onere e l'onore di una carica pubblica deve essere sempre al di sopra di ogni sospetto. Parafrasando una battuta di Piercamillo Davigo - se una persona è indagata per pedofilia solo di primo grado, chi gli affiderebbe la propria figlia per accompagnarlo a scuola? - se un politico è indagato solo di primo grado (anzi meglio: senza che si sia giunti a giudizio) per peculato, o truffa, gli affideresti un ministero o anche un sottosegretariato?
Non si tratta di ghigliottina ma di una semplice precauzione: quella di sapere in che mani si mettono le istituzioni, e questa è la cosa più importante, quindi trovo abbastanza stupido il ragionamento che i magistrati decidono le candidature attraverso gli avvisi di garanzia. Essere indagati non significa essere colpevoli questo vale sia per il cittadino, sia per il politico che non si deve fare scudo della sua posizione dalla lunga mano delle legge.
Per queste ragioni penso che se un politico viene indagato o condannato non deve godere di leggi che lo proteggano dall'azione dei giudici, semmai concordo con quanti sostengono che in questi casi l'iter processuale dovrebbe avere una corsia preferenziale in quanto prima si chiarisce e meglio è per tutti. Se poi il soggetto fa politica da più di vent'anni, bene: E' l'ora che sgombri il campo in quanto la politica non è un mestiere, ma deve servire i cittadini.

1 commento:

L'intruso ha detto...

un po'(st) di fantascienza in Italia...